Facebook Twitter
blogposties.com

La Storia Della Cucina Cinese

Pubblicato il Gennaio 19, 2022 da Hunter Rigaud

In Cina, il cibo e la propria preparazione sono stati sviluppati così fortemente che ha già raggiunto lo status di arte. Rich e poveri, i cinesi considerano che il cibo delizioso e nutriente è davvero una necessità di base. C'è un cinese vintage che dice "Il cibo può essere la prima necessità degli individui".

Questa arte è stata coltivata e raffinata per oltre 100 anni. La leggenda narra che la cultura della cucina cinese iniziò nel XV secolo a.C. attraverso la dinastia Shang e fu originariamente introdotta da Yi Yin, il suo primo primo ministro.

Le due filosofie dominanti della cultura cinese avevano entrambe influenze estreme sulla storia politica ed economica degli Stati Uniti, tuttavia è meno popolare che hanno influenzato anche lo sviluppo delle arti culinarie.

Confucio ha sottolineato le aree artistiche e sociali della cucina e del cibo. I cinesi non si riuniscono senza coinvolgere il cibo: è davvero considerato una povera etichetta per invitare amici a casa tua senza fornire cibo adeguato.

Confucio ha stabilito standard di cottura e etichetta da tavola, la maggior parte dei quali rimane ancora oggi. L'esempio decrescente di ciò è in realtà il taglio di pezzi di carne e verdure di dimensioni ridotte durante la preparazione dei pasti in cucina, piuttosto che utilizzare un coltello al tavolo che non è considerato buone maniere.

Confucio ha anche incoraggiato la fusione di ingredienti e aromi a diventare piatti coesivi, invece di assaggiare i componenti medi. L'armonia era la sua priorità. Credeva e insegnò che senza armonia degli ingredienti potesse non esserci gusto. Ha anche sottolineato il significato della presentazione e l'uso di colore, consistenza e decorazione di un piatto. Soprattutto, la cucina è diventata un'abilità piuttosto che un compito da sopportare e certamente è stato determinante nel promulgare la filosofia di "vivere per consumare" invece di "mangiare per chiamare casa".

Su un'altra mano, Tao ha incoraggiato la ricerca nelle aree di nutrimento del cibo e della cucina. Invece di concentrarsi sul gusto e sull'aspetto, i taoisti erano interessati alle proprietà del cibo.

Secoli di secoli, i cinesi possono vedere le proprietà sanitarie della maggior parte dei tipi di radici, erbe, funghi e piante. Avranno insegnato al pianeta che le vitamine e i minerali delle verdure vengono distrutti dall'over cooking (in particolare bolle) e allo stesso modo hanno scoperto che le cose con un sapore eccellente hanno anche un valore medicinale.

Il cibo cinese cucinato in casa è incredibilmente sano, nonostante il fatto che gran parte sia davvero fritto. Ciò è dovuto all'uso di oli polinsaturi (usati solo una volta e scartati) e all'esclusione dei prodotti lattiero -caseari. Inoltre, l'inclusione del grasso animale è minima perché le porzioni di carne sono piccole.